ALBANA NERA E CENTESIMINO

Il nome prende origine da “col l’anima”.

Le uve provengono da un piccolo vigneto di vent’anni di età esposto a nord, completamente circondato dal bosco, la cui superficie complessiva è di 0,3 ettari. Fra i filari di albana nera (di cui si hanno testimonianze di coltivazione molto antiche in Romagna) ve ne sono alcuni di centesimino. Le due varietà vengono raccolte manualmente e vinificate assieme a fine settembre. L’annata 2010 è stata la prima prodotta.
La vinificazione è avvenuta in recipienti tradizionali di cemento da 10 ettolitri con una macerazione sulle bucce di circa tre settimane. La maturazione del vino è avvenuta per dieci mesi nei medesimi recipienti di fermentazione e per sei mesi in bottiglia.

Descrizione: ha colore rosso rubino intenso e lo spettro olfattivo si apre subito con note fruttate di frutti rossi maturi come ribes e lampone. Unitamente a queste si percepiscono in modo nitido anche le componenti speziate come quelle di liquirizia e cuoio. La struttura non è opulenta e mostra buona beva ed equilibrio. I tannini sono vivi e percettibili e daranno longevità al vino.

Abbinamento: con i salumi regionali stagionati e saporiti. Ma anche con agli arrosti di pollo, tacchino e coniglio. Suggerisco di servirlo a 17°C in un ampio bicchiere.

Suggerisco di decantare i vini 15 minuti prima di degustarli.