RAVENNA ROSATO IGT
CHARDONNAY 90% E MOSCATO ROSA 10%

Il nome Ésor é letteralmente il contrario di rosé.

Le due varietà sono state raccolte assieme manualmente e dopo la diraspa pigiatura le bucce sono state fatte macerare nel mosto per una settimana, in acciaio e senza l’aggiunta di lieviti. Il colore rosso delle bucce del moscato rosa conferiscono al vino la tonalità rosa-ramata che Esor presenta. Dopo la svinatura la fermentazione alcolica si protrae lentamente per altri 10 giorni. Al termine della stessa, per due mesi, si effettua manualmente il batonnage delle fecce fini. La maturazione avviene in acciaio per sei mesi, quindi il vino viene imbottigliato.

Descrizione: il naso presenta sentori fruttati di mela golden, di agrumi e note spiccatamente minerali. La bocca è intensa, di buona struttura e sostenuta da una acidità viva e presente.

Suggerisco di servirlo a 12° C in un ampio bicchiere.